Blog

il mio programma su www.radiofreestation.com

my life for jazz..7

lunedì 28 novembre alle ore 21 my life for jazz con Mauro Redigolo su www.radiofreestation.com ascolterete Marco Postacchini Big Band ft. Marta Giulioni – One Finger Snap e Francesco Diodati Oliphantre   album Oliphantre  di Francesco Diodati (chitarra), Stefano Tamborrino, uno dei più innovativi batteristi del momento (alle percussioni) e la formidabile Leila Martial (voce ed elettronica)  Marco […]

my life for jazz #..4

my life for jazz 4 lunedì 21 novembre alle ore 21 my life for jazz con Mauro Redigolo su http://www.radiofreestation.com ascolterete Federica Lorusso  un disco incredibilmente interessante dal titolo “Outside Introspections”. I brani sono frutto di un innato talento, supportato da anni di studio estremamente formativi per lo stile dell’artista jazz.  Gaia Mattiuzzi Inner Core un […]

my life for jazz #..3

lunedi 14 novembre alle ore 21 my life for jazz con Mauro Redigolo su http://www.radiofreestation.com ascolterete Massimo Faraò plays piano Pino Daniele  e Caity Gyorgy – featuring  le ballate di PINO in un bel album  di  Massimo Faraò eseguite al piano e la brava cantante Canadese dal timbro che ci riporta agli anni 50  ma […]

Storia foto jazz più famosa

Foto jazz più famosa storia in strada Harlem

C’è una fotografia che racchiude tutta la storia del jazz con cinquantasette tra i migliori jazzisti di tutti i tempi riuniti in una strada di Harlem. Ecco il racconto di questa storica foto jazz di gruppo e del fotografo che l’ha scattata

Nell’estate del 1958 è stata scattata la foto di jazz più famosa di sempre, non perchè sia un capolavoro d’arte fotografica, ma perchè riassume in un solo scatto tutto il meglio di un’epoca. Il pubblico d’altronde è sempre in cerca di miti e tutte le leggende della musica di ogni genere ed epoca hanno sfruttano la potenza delle immagini per comunicare la propria identità. Pensiamo ai ritratti impetuosi dei grandi direttori d’orchestra o alla potenza rivoluzionaria dei miti del rock fotografati ai grandi concerti degli anni ’60 che poi diventano moda e stili di vita
IMMAGINATE DI VEDERE CINQUANTASETTE TRA I MIGLIORI JAZZISTI DI TUTTI I TEMPI RIUNITI IN UNA FOTO IN UNA STRADA DI HARLEM. NON MUSICISTI QUALSIASI. STIAMO PARLANDO DI MUSICISTI COME ARMSTRONG, DUKE ELLINGTON, COUNT BASIE. E ANCORA DIZZY GILLESPIE, MILES DAVIS, SONNY ROLLINS, MONK, CHARLIE MINGUS, COLEMAN HAWKINS. INSOMMA ALCUNI DEI PIÙ GRANDI ARTISTI CHE HANNO FATTO LA STORIA DEL JAZZ. UN FOTOMONTAGGIO? MACCHÉ, LA FOTO JAZZ PIÙ FAMOSA DELLA STORIA ESISTE DAVVERO ED È STATA SCATTATA NELL’ESTATE DEL 1958
LA FOTO JAZZ PIÙ FAMOSA DI SEMPRE SI INTITOLA ‘A GREAT DAY IN HARLEM‘ O PIÙ SEMPLICEMENTE ‘HARLEM 1958′. E’ CONSIDERATA LA PIÙ IMPORTANTE FOTO DI JAZZ DI TUTTI I TEMPI. A REALIZZARLA FU ART KANE, UN GIOVANE GIORNALISTA FREELANCE E ART DIRECTOR DELLA RIVISTA ESQUIRE. ERA DIRETTA DAL FUTURO REGISTA ROBERT BENTON DI KRAMER CONTRO KRAMER. PROPRIO QUEST’ULTIMO EBBE L’IDEA DI RIUNIRE IN UNA FOTO TUTTI I PIÙ GRANDI JAZZISTI DEL MOMENTO PER ACCOMPAGNARE UN ARTICOLO SULLA “GOLDEN AGE” DEL JAZZ
NEL 1958 A NEW YORK SI SUONAVA OVUNQUE, DAI PICCOLI LOCALI AI MITICI RITROVI COME IL COTTON CLUB O IL TEATRO APOLLO. LE JAM SESSION PROSEGUIVANO FINO ALL’ALBA E SULLA SCENA C’ERANO TUTTI I MIGLIORI INTERPRETI DEGLI ANNI VENTI, TRENTA E QUARANTA: DAI PADRI FONDATORI COME ARMSTRONG, A COMPOSITORI E ARRANGIATORI COME DUKE ELLINGTON, AI BOPPERS COME MILES DAVIS, SONNY ROLLINS, MONK, CHARLIE MINGUS. QUASI TUTTI MUSICISTI DALLA VITA ESCLUSIVAMENTE NOTTURNA E NON PRIVA DI ECCESSI